mercoledì 11 giugno 2014

George Martin for dummies

Questo post è scritto per aiutare i tanti non lettori delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco che intendono continuare a non leggerle ma che desiderano sembrarne esperti.
Si può fare? Si può fare facimente.
Siete dodicenni invaghiti di una ragazza appassionata di cosplay fantasy e quando, con profondo rossore, le avete confessato di adorare Licia Troisi vi ha risposto sdegnosamente di andare a farvi un selfie?
Vi siete iscritti a ingegneria sperando di trovare qualcuno con cui parlare di Star Trek senza essere presi per il deretano e siete precipitati nell'incubo di una setta segreta dedita al culto delle casate del Trono di Spade?
Non riuscite a proseguire nella visione della serie televisiva perché secondo voi Desperate Housewives è molto più epica e drammatica?
Non vi preoccupate. Ho trovato la soluzione che fa per voi.
Ascoltate questa canzone e saprete tutto quel che c'è da sapere per reggere una conversazione sulla saga (saga!) infinita.
Prima dell'ascolto, tre citazioni da infilare qua e là nel discorso per rendersi più interessanti.
1) Lasciate cadere casualmente nella conversazione questa frase: "Però, questi nani... Chi se lo sarebbe aspettato?" Frase da pronunciare ESCLUSIVAMENTE davanti a un pubblico maschile. In caso contrario il fraintendimento è assicurato e così il selfie.
2) Aggungete con aria pensierosa: "Certo che i draghi crescono velocemente!" Se non sapete di cosa state parlando, pensate al ragnetto che non avete schiacciato il mese scorso e che pare aver lasciato il posto a una migale.
3) Questa è da pronunciare in piena estate, soprattutto al mare e in particolare davanti a ragazzine goth con ustioni di terzo grado già alle sei del mattino: "Sento un certo freschetto. Sarà l'inverno che sta arrivando?"
E ora godetevi pure George Martin for dummies.
Se rimorchiate, non ringraziate me ma mio figlio Valerio.


Nessun commento:

Posta un commento